Dati di Traffico Novembre 2023 – Nota di commento

A novembre l’aeroporto di Roma Fiumicino supera del +4% i valori di traffico del 2019; Il Polo Aeroportuale Nordest ha movimentato quasi 16,7 milioni di passeggeri nei primi 11 mesi del 2023

Aeroporti di Roma- Aeroporti di Fiumicino e Ciampino

______________________________________________________________

A novembre, con 3,5 milioni di passeggeri, gli scali aeroportuali di Fiumicino e Ciampino raggiungono nel loro insieme il 99% di recovery, segnando il valore più alto a livello di sistema dal 2019.

L’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino con 3,2 milioni di passeggeri segna per il secondo mese di fila una crescita sul periodo pre-pandemico, con il 4% in più di passeggeri rispetto a novembre 2019.

Continua a migliorare il traffico point-to-point, che questo mese raggiunge un aumento di traffico del +16 % rispetto al 2019, affiancato anche dal traffico di breve e lungo raggio, i quali segnano rispettivamente +4% e +6% sui valori di novembre 2019.

Ottime le performance anche del mercato UE, che segna +11% rispetto ai valori pre-pandemici, sostenuto maggiormente dal traffico da e per le Capitali europee come Parigi e Madrid.

Nord America e Medio Oriente sono invece i protagonisti del traffico intercontinentale, segnando rispettivamente +31% e +46% di crescita sui valori di novembre 2019.

Sul mercato nordamericano spiccano le ottime performance delle rotte per Atlanta, Boston e Washington, guardando al Medio Oriente Abu Dhabi, Jeddah e Riyadh. Bene anche Dubai, che questo mese supera i valori di traffico pre-pandemici.

Migliora il recupero del traffico per l’Africa, che, spinta soprattutto dal traffico di lungo raggio, raggiunge il +10% di crescita sui valori pre-pandemici, grazie anche alle buone performance registrate su Addis Abeba e Zanzibar.

Continua l’ottimo trend del mercato sudamericano, che anche questo mese incrementa i propri livelli di recovery, raggiungendo l’85% dei volumi di novembre 2019. San Paolo, meta di punta di novembre, risulta in crescita rispetto allo stesso mese del 2019.

Spostando l’attenzione verso l’Estremo Oriente, che vede Seoul come meta più gettonata del mese, si registrano valori di traffico in crescita rispetto a novembre 2019 per Chengdu e Singapore.

L’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino chiude il mese di novembre con circa 309.000 passeggeri transitati nello scalo.

______________________________________________________________

Polo Aeroportuale Nordest (VCE, TSF, VRN, VBS)

Il Polo Aeroportuale Nordest, che comprende gli scali di Venezia, Treviso, Verona e Brescia, ha movimentato quasi 16,7 milioni di passeggeri nei primi 11 mesi del 2023, con un recupero del 96% del traffico del corrispondente periodo del 2019. Nel mese di novembre sono stati gestiti quasi 1,1 milioni di passeggeri (recuperando il 96% del traffico dello stesso mese del 2019). Anche in novembre il traffico è stato condizionato da scioperi, con conseguente cancellazione di voli e posti offerti.

L’aeroporto di Venezia ha superato i 10 milioni di passeggeri da inizio anno (10,6 milioni) e ha registrato circa 700mila passeggeri in novembre, con un recupero del 98% rispetto allo stesso periodo del 2019 sia a progressivo che nel corso del mese.
Primo mercato nel mese di novembre è stato il mercato domestico (con uno share del 18%), seguito da Gran Bretagna, Francia, Spagna e Germania. Londra, Parigi, Barcellona, Amsterdam e Roma sono state le principali città di destinazione scelte dai passeggeri.
Dalle indagini sul profilo del passeggero svolte periodicamente sui nostri scali si può osservare che il Marco Polo ha un buon mix di traffico tra outgoing (51%) e incoming (49%). Il 15% degli utenti stranieri ha dichiarato di essere di nazionalità nordamericana (Stati Uniti e Canada).

Lo scalo di Treviso ha registrato oltre 2,8 milioni di passeggeri tra gennaio e novembre 2023, con un recupero del 94% rispetto allo stesso periodo del 2019. Nel mese di novembre sono stati movimentati sullo scalo oltre 200mila passeggeri (90% del traffico dello stesso mese del 2019), con una componente di traffico internazionale pari al 98% del totale.
Principale mercato del mese di novembre è stato il mercato spagnolo, seguito da Albania, Romania, Belgio e Polonia. Principali destinazioni sono state Tirana, Bucarest, Bruxelles, Vienna e Madrid.
Per quanto riguarda Treviso, interessante è il dato della componente di traffico VFR (visita a parenti e amici), strettamente legata al network di destinazioni disponibili, che è superiore al 15%.

L’aeroporto di Verona ha gestito circa 170mila passeggeri nel mese di novembre e oltre 3,2 milioni da inizio anno. Il recupero dei volumi di traffico del 2019 è stato del 94% a progressivo e del 96% nel mese.
I principali mercati di riferimento nel mese di novembre sono stati: mercato domestico (45% del traffico complessivo), Gran Bretagna, Germania, Albania ed Egitto. Le destinazioni preferite dai passeggeri sono state Catania, Palermo, Tirana, Londra e Bari.
In base alle indagini svolte presso lo scalo, il 16% dei passeggeri viaggia per business/affari. Il 9% degli utenti dichiara di essere residente in Trentino AA.